Documento senza titolo











   
   
   
I Sindaci dei quattro Comuni Le Quattro Terre
   
I Quattro Comuni
   
Belmonte Mezzagno Santa Cristina Gela
   
Piana degli Albanesi Altofonte
   
 
Le Quattro Terre
   
Sui rilievi attorno a Palermo, a pochi minuti dalla città il territorio, offre un'occasione per riscoprire un intenso spaccato dell'entroterra palermitano, attraverso un itenerario che comincia in campagna,tra gl uliveti, i pascoli, i frutteti e prosegue con gli odori e gli aromi delle produzioni locali: l'olio, i formaggi, il miele, il pane e la carne.
   
L' olio
   
Proveniente prevalentemente dalla molitura di olive Cerasuola, Biancolilla e Nocellara del Belice, è un prodotto di notevole pregio, ottenuto abbiando ad uan tecnica colturale di tipo tradizionale, in grado di conferire al prodotto ottime qualità di partenza, moderni sistemi d'estrazione che, sfruttando solo processi fisico-meccanici, non alterano el caratteristiche peculiari del frutto. L'olio ottenuto nel territorio si distingue per il colore verde e l'odore di oliva, con leggera procezione di erbaceo.
   
I formaggi
   
Diffuso su tutto il territorio è l'allevamento di capre di razza autoctona siciliana che, nei pascoli naturali dell'entroterra palermitano, trovano erbe dall'altro valore nutritivo; completando l'alimentazione degli animali con orzo, fave, avena e fieno di produzione locale e seguendo le antiche tecniche di lavorazione del latte, i formaggi del territorio (ricotta, stracchino, pecorino) si distinguono per l'intensità del gusto e per quell'insieme di sensazioni che sono in grado di suscitare con un solo assaggio.
   
Il miele
   
La produzione di miele e l'apicoltura in genere, sono veri fiori all'occhiello per l'intero territorio: dall'antica tradizione apistica sono emerse realtà imprenditoriali che hanno portato il miele locale insieme a candele , pappareale, miele con frutta alla ribalta tra le produzioni della Conca d'oro conosciute in tutto il mondo.
   
I cannoli
   
Inconfodibili per la friabilità delle scorze e la estrema delicatezza della ricotta locale. La lavorazione artigianale insieme al riempimento "a vista" della scorza sono elementi fondamentali per gustare il tipico acannolo siciliano.